Sposarsi e risposarsi: le vostre domande

Lo Staff di Sposipersempre.it risponde alle vostre domande sul matrimonio in Chiesa e al Comune e sul secondo matrimonio.

Sposarsi e risposarsi: le vostre domande

Rito civile solo in Comune
D. Avrei bisogno di sapere se la cerimonia con rito civile può essere celebrato fuori dal Comune, in ville e altri luoghi, so’ che per il rito religioso non è possibile. Mi farebbe piacere avere una risposta in quanto io per forza di cosa mi dovrò sposare in comune ma, vorrei che la cerimonia fosse celebrata in modo diverso e non nelle sale del Comune che comunque trovo abbastanza squallide. Grazie, Roberta

R. Cara Roberta, il matrimonio con rito civile deve essere celebrato in Municipio o presso edifici di proprietà comunale adibiti a ciò da una espressa autorizzazione del Ministero dell’Interno. Potrete sempre celebrare il rito simbolico con un cerimoniere nella location da voi scelta.

Necessaria una chiesa per il rito religioso
D.Per sposarsi è necessaria una chiesa o si può celebrare il rito religioso anche in altri luoghi? Grazie

R. Caro Michele, qualche anno fa la Conferenza Episcopale (che riunisce i Vescovi delle diocesi italiane) presieduta dal Cardinal Ruini ha vietato la celebrazione del matrimonio religioso in luoghi differenti dalle chiese a meno che non ci sia un’espressa autorizzazione ecclesiastica.

Risposarsi in chiesa
D. Ciao, il mio nome é Laura!! Sono una ragazza messicana, vorrei sposarmi fra 1 anno, ma non credo che sia possibile, perché il mio fidanzato si é sposato 8 anni fa, e dopo 1 anno si é divorziato. Mi sembra che una persona che si sposa, non si può sposare un’altra volta per la chiesa, vorrei sapere cosa devo fare???grazie mille per la sua risposta!!! Baci.. Laura

R. Cara Laura, ci dispiace dover confermare ciò che hai sentito da tutte le parti…Per la Chiesa non è possibile sposarsi una seconda volta a meno che il primo matrimonio venga annullato, su richiesta del tuo fidanzato, dalla Sacra Rota. Si tratta di un vero e proprio processo, con contraddittorio e testimoni, in cui debbono essere addotti motivi seri che facciano ritenere che il matrimonio era viziato fin dall’origine. Inoltre, tale procedimento è abbastanza oneroso e non si risolve in tempi brevi.Anche se il tuo desiderio di sposarti in Chiesa difficilmente potrà avverarsi, ti auguriamo un mondo di felicità.

Divorzio e Nuovo matrimonio
D.Sono un ragazzo separato in attesa di divorzio, da premettere che mi ero sposato solo con il rito civile, posso nel frattempo sposarmi solo con il rito religioso, grazie Leo.

R. Caro Leo, la situazione in cui ti trovi può essere risolta chiedendo al Vescovo della Tua diocesi una dispensa per poter contrarre subito il Matrimonio Canonico.
Il Vescovo potrà concedere tale “nulla-osta”, ma solo ove esistano seri ed urgenti motivi poichè, anche se l’Ordinamento Ecclesiastico e quello Civile sono distinti, si creerebbe una situazione di bigamia. Ti potrà essere chiesto, infatti, di firmare dei moduli di impegno riguardo al divorzio che devi affrontare.A nostro parere, aspettare in certe circostanze è la cosa migliore, perché sinonimo di rispetto verso la religione e verso la persona amata.


Condividi questa pagina