Mauritius Cultura e Tradizioni

Feste tradizionali, pellegrinaggi, musica, cucina e artigianato a Mauritius.

Mauritius Cultura e Tradizioni

Abitata stabilmente solo dal sedicesimo secolo, l’isola di Mauritius è dimora di una varietà di gruppi etnici approdati su questo paradiso come conquistatori o come schiavi: arabi, portoghesi, olandesi, indiani, francesi, cinesi, creoli, inglesi. Questa composizione etnica ha dato origine ad un affascinante mix di tradizioni, abitudini e religioni. Templi indù o tamil, pagode cinesi, moschee e chiese si integrano fieramente nel paesaggio.

Cultura e Tradizioni a Mauritius

A Mauritius Cultura e Tradizioni significano innanzitutto feste tradizionali: sono all’ordine del giorno e tutti gli abitanti dell’isola le celebrano con fervore ed entusiasmo. Le principali sono quelle di origine indiana: tra dicembre e Gennaio si tengono le “Cavadee”, durante le quali numerosi fedeli camminano per giorni con zoccoli chiodati e con lunghi aghi sul corpo sostenendo un grande arco di legno (cavadee) cui vengono appesi due vasi per il latte. Il rito si conclude con lo sfilamento degli aghi, la deposizione del cavadee e con un pasto succulento a base di curry.

Spettacolare pellegrinaggio è quello che avviene a fine febbraio in onore del dio Shiva verso il lago sacro Ganga-Talao. Migliaia di pellegrini indù affollano le strade per tre giorni cantando e mostrando icone del dio.
Molto sentita è la festa per il primo giorno dell’anno, salutato dalla popolazione cinese con fuochi d’artificio, canti e balli, tra cui la Danza del Drago. La parte Indù dell’isola festeggia il nuovo anno con la festa Holi: due giorni, tra corse e spruzzi d’acqua colorata.

Coinvolgente, emozionante e sensuale è la sega, il ballo importato dagli schiavi africani ed ora adottato da tutta la comunità dell’isola. Non passa giorno senza che si sentano i tamburi e gli altri strumenti tipici del luogo suonare sulle spiagge e fare da cornice a stupende coreografie locali. Presenti nella musica dell’isola di Mauritius sono anche i ritmi della cultura orientale, espressi attraverso gli strumenti tipici della sitar e dei tabla.

La Cucina a Mauritius

La varietà di culture si riflette anche nella enorme quantità e diversità di piatti da gustare nell’isola. Verdure, Birmani indiano, riso, frutti di mare, polipo, legumi cucinati nei modi più diversi per dare vita a piatti di squisita fattezza. Da non lasciarsi scappare le gelatine di frutta, i peperoncini rossi ed altri tipi di spezie e di sottaceti del luogo. Non dimenticate di comprare il tè ed il Rum alla vaniglia.

Artigianato locale a Mauritius

L’artigianato locale propone splendidi oggetti in legno, soprattutto modellini navali antichi e moderni, costruiti anche su commissione ed a buon prezzo.
Famosa è anche la qualità della produzione tessile dell’isola: nelle boutique duty free potrete acquistare a buon mercato meravigliosi e variopinti capi in lana e cotone di ottima fattura, così come gioielli e pelletteria. Curiosità: per permettere questi forti sconti, gli oggetti acquistati verranno consegnati in aeroporto al momento della partenza. In alternativa, alcuni negozi vi consegnano l’oggetto subito previo pagamento del prezzo comprensivo di tasse, poi in aeroporto vi restituiranno la tassa pagata.