Il Bouquet della Sposa

Rotondo, ricadente, a fascio, aperto: il tipo di bouquet sarà scelto in armonia con il vestito della sposa.

Il Bouquet della Sposa

L’usanza vuole che lo sposo lo faccia recapitare al mattino a casa della sposa. In realtà è la sposa stessa a sceglierlo in quanto deve armonizzare con il suo abito.

Di solito quello di forma rotonda è adatto a tutte le stature e a tutte le figure, mentre quello aperto e voluminoso richiede una figura alta e snella e può essere sostituito da un solo fiore, magari una calla (che simboleggia la bellezza) o una rosa vellutata (se bianca è la fedeltà, rosa la dolcezza, rosso la passione).

Il bouquet ricadente è fatto da fiori a grappolo e richiede alla sposa un incedere sicuro ed elegante.

Il bouquet a fascio, di solito composto da un mazzo di rose o di tulipani dal gambo lungo (che indicano l’amore perfetto), va appoggiato al braccio e portato con grande disinvoltura.

Alla fine del ricevimento la sposa lancerà il bouquet alle ragazze presenti. Colei che riuscirà ad afferrarlo, sarà la prossima a sposarsi…


Condividi questa pagina