Gli Atolli delle Maldive

Viaggio tra gli Atolli delle Maldive: Malè Nord, Ari, Malè Sud, Nilandhe Sud

Gli Atolli delle Maldive

Ventisei atolli, quasi duemila tra isole ed isolotti che compaiono come dal nulla sulle acque dell’Oceano Indiano. Affiorano nel luccicante mare blu circondate dai reef, orlate di bianche spiagge e coperte da una fitta vegetazione tropicale.

L’Atollo delle Maldive

Il nome deriva dal maldiviano “Atholu” che significa “isola a forma di anello”. è una formazione corallina circolare che racchiude una laguna interna la cui dimensione può variare da pochi ad alcune decine di chilometri. Tali conformazioni coralline sorgono in prossimità di vulcani sommersi.
Il primo uomo che studiò gli atolli fu Darwin la cui teoria sulla loro formazione è ancora la più attendibile.

Milioni di anni fa, nella zona dove oggi sorgono le isole maldiviane, i vulcani affioravano sulla superficie del mare; in questo modo i coralli trovavano un fondale duro su cui crescere. Il progressivo sprofondamento dei vulcani ha permesso alle formazioni coralline di aumentare lo spessore creando una cintura di coralli morti in profondità e vivi in superficie. Questo fenomeno è andato avanti fino al totale inabissamento dei vulcani e la cintura di coralli si è stabilizzata intorno ad una laguna creando la situazione attuale. Gli atolli delle Maldive presentano dei canali di varia lunghezza detti “pass oceaniche” che separano la laguna interna dall’oceano Indiano e che permettono, oltre al ricambio di acqua, anche un passaggio di pesci e di nutrienti dalla laguna all’Oceano.

    • L’ATOLLO DI MALÉ NORD

      E’ il più grande dei due anelli corallini di Malé. Ha una lunghezza di 67 km, una larghezza di 41 e conta 29 isole. Da questo atollo è partito lo sviluppo turistico negli anni 70. La popolazione locale è distribuita su diverse isole ma la maggior parte risiede nella capitale Malé, unica città delle Maldive. A Malé Nord si trova l’unico aeroporto internazionale dell’arcipelago.

    • L’ATOLLO DI ARI

      Si estende quasi parallelamente ai due atolli di Malé. Lungo 89 km e largo 30, racchiude 105 isole di cui solo 15 abitate da una popolazione complessiva di 8.500 abitanti. I resort nati in questo atollo a partire dagli anni 80, offrono tutti un buon livello di comfort.

    • L’ATOLLO DI MALÉ SUD

      Separato dall’atollo di Malé Nord per mezzo del canale di Wadu, profondo 1.883 metri, il secondo anello corallino di Malé ha una lunghezza di 35 km e una larghezza di 20. Metà delle 32 isole hanno insediamenti turistici mentre la popolazione locale si è stabilita su Gulhi, Guraidhoo e Maafushi.

    • L’ATOLLO DI NILANDHE SUD

      Ufficialmente aperto al turismo dopo la costruzione degli unici due villaggi turistici, nell’atollo vi sono numerose isole abitate da locali che si dedicano all’attività più tradizionale: la pesca. Le numerose isole disabitate dell’atollo vengono utilizzate dai maldiviani per la raccolta delle noci di cocco e della legna. Tra gli Atolli delle Maldive è il più incontaminato.