Abiti da Sposa: le Taglie Forti

Hai deciso di sposarti, bene! Magari hai già fissato la data delle nozze dando così il via ufficiale ai preparativi e la tua felicità è già alle stelle quando ad un certo punto un dubbio si insinua nei tuoi pensieri: “Che abito potrò indossare??”

Abiti da Sposa: le Taglie Forti

Ok, siamo sincere: chi di noi non è mai entrata nei camerini di un negozio per provarsi un abito con una punta d’apprensione per l’immagine che lo specchio le avrebbe restituito? Il problema è sempre quello: noi donne non ci vediamo mai abbastanza belle, abbastanza alte e soprattutto……. abbastanza magre!

E il dubbio diventa un vero problema per chi, avendo qualche (o anche molti) kg di troppo, vorrebbe comunque trovare un abito da sposa che la faccia sembrare splendida e possibilmente più snella.

Ma se allo stress dei preparativi non vuoi aggiungere anche quello di una dieta, sappi che esistono tanti piccoli trucchi che possono aiutarti a sembrare più in linea, senza fare sacrifici.

Abito da Sposa

Deve avere una linea molto semplice e scivolata per asciugare la silhuette, ad esempio a tubino o a sottoveste, tagli che seguono le linee del corpo mimetizzando i kg in più. Se poi si vuole anche aggiungere qualche centimetro a tutta la figura è meglio scegliere un abito intero, altrimenti andrà bene anche uno spezzato bustier più gonna. Il bustier in particolare aiuta tantissimo a sembrare più magre, specie se dotato di stecche e realizzato in un tessuto semi-rigido come il mikado, perchè ha un effetto contenitivo, mentre le nervature verticali danno slancio e assottigliano il busto.

Inoltre, le spalle scoperte regalano un’aria romantica e ricercata e fanno sembrare più snelle. In alternativa si possono scegliere anche corpetti semi-rigidi con manichine corte chiuse da bottoncini ricoperti, ideali per chi ha un seno abbondante. A questo proposito le scollature migliori sono quelle a cuore, a” V “, a ferro di cavallo (che slanciano) e a barchetta, mentre se l’abito è smanicato le spalline non devono mai essere sottili, ma abbastanza larghe e sostenute.

La gonna

I modelli migliori per chi è in sovrappeso sono quelli dritti e scivolati o le gonne a corolla, ad esempio con strati di tulle e drappeggi in georgette, per equilibrare la figura. Se si hanno fianchi molto abbondanti invece meglio un modello a longuette lunga e diritta, magari accostata ad una giacchina lunga sotto la vita (soluzione ideale per chi si sposa in municipio).
Se invece si preferiscono i pantaloni, in questo caso dovranno essere a gamba dritta, scivolati sui fianchi, anche molto larghi purchè l’effetto sia femminile e i tessuti non ingoffino (perfetti seta, shantung, georgette).

Riguardo alle scarpe, le migliori per chi ha gambe robuste sono le decolletèe anni ‘ 60, tacco medio, punta tonda e scollate per slanciare polpacci e caviglie, oppure sandali e mules a tacco alto (non a spillo!).

I colori più adatti sono invece tutte le sfumature del beige, lo champagne, il dorato, l’ecrù (snellenti per eccellenza) e i toni pastello che rappresentano una raffinata alternativa al total white e adatti dunque a forme generose.
Infine un ultimo consiglio.

Per sembrare più magre un ruolo fondamentale lo svolge la biancheria da indossare sotto l’abito: body modellanti con doppia protezione sul ventre per una pancia più piatta, reggiseni con ferretto e slip contenitivi alti sui fianchi sono tutti piccoli trucchi più che validi che ti regaleranno come per magia una taglia in meno…..senza bisogno di dieta!

Claudia Giordano