DOVE TI SPOSI ?
Cerca i servizi nella tua regione.


 
Idee e offerte per i Viaggi di Nozze, guarda tutte le schede:
Austria

Francia

Inghilterra

Olanda

Kenya

Zambia

Egitto

Messico

Cina

India

Giappone

Thailandia

Maldive

Isole Fiji
Australia
Polinesia Francese

Seychelles

Mauritius
 
RUBRICHE
Guida
Documenti
Chiesa
Forum
Soldi
Domande
Eventi
Medicina&Salute
Offerte e promozioni
Meteo Sposi
Guinnes del matrimonio
Iscriviti

Viaggio di Nozze a Mauritius
Mauritius: Arte, Musica, Tradizioni e usanze nelle isole di Mauritius

Abitata stabilmente solo dal sedicesimo secolo, l’isola di Mauritius è dimora di una varietà di gruppi etnici approdati su questo paradiso come conquistatori o come schiavi: arabi, portoghesi, olandesi, indiani, francesi, cinesi, creoli, inglesi. Questa composizione etnica ha dato origine ad un affascinante mix di tradizioni, abitudini e religioni. Templi indù o tamil, pagode cinesi, moschee e chiese si integrano fieramente nel paesaggio.


Le feste tradizionali sono all’ordine del giorno e vengono celebrate con fervore ed entusiasmo da tutti gli abitanti dell’isola. Le principali sono quelle di origine indiana: tra dicembre e Gennaio si tengono le “Cavadee”, durante le quali numerosi fedeli camminano per giorni con zoccoli chiodati e con lunghi aghi sul corpo sostenendo un grande arco di legno (cavadee) cui vengono appesi due vasi per il latte. Il rito si conclude con lo sfilamento degli aghi, la deposizione del cavadee e con un pasto succulento a base di curry.

Spettacolare pellegrinaggio è quello che avviene a fine febbraio in onore del dio Shiva verso il lago sacro Ganga-Talao. Migliaia di pellegrini indù affollano le strade per tre giorni cantando e mostrando icone del dio.
Molto sentita è la festa per il primo giorno dell'anno, salutato dalla popolazione cinese con fuochi d'artificio, canti e balli, tra cui la Danza del Drago. La parte Indù dell'isola festeggia il nuovo anno con la festa Holi: due giorni, tra corse e spruzzi d'acqua colorata.

Coinvolgente, emozionante e sensuale è la sega, il ballo importato dagli schiavi africani ed ora adottato da tutta la comunità dell'isola. Non passa giorno senza che si sentano i tamburi e gli altri strumenti tipici del luogo suonare sulle spiagge e fare da cornice a stupende coreografie locali. Presenti nella musica dell'isola di Mauritius sono anche i ritmi della cultura orientale, espressi attraverso gli strumenti tipici della sitar e dei tabla.

Cucina
La varietà di culture si riflette anche nella enorme quantità e diversità di piatti da gustare nell’isola. Verdure, Birmani indiano, riso, frutti di mare, polipo, legumi cucinati nei modi più diversi per dare vita a piatti di squisita fattezza. Da non lasciarsi scappare le gelatine di frutta, i peperoncini rossi ed altri tipi di spezie e di sottaceti del luogo. Non dimenticate di comprare il tè ed il Rum alla vaniglia.

Artigianato locale
L’artigianato locale propone splendidi oggetti in legno, soprattutto modellini navali antichi e moderni, costruiti anche su commissione ed a buon prezzo.
Famosa è anche la qualità della produzione tessile dell'isola: meravigliosi e variopinti capi in lana e cotone di ottima fattura possono essere acquistati a buon mercato nelle boutique duty free, così come gioielli e pelletteria. Curiosità: per permettere questi forti sconti, gli oggetti acquistati verranno consegnati in aeroporto al momento della partenza. In alternativa, alcuni negozi vi consegnano l’oggetto subito previo pagamento del prezzo comprensivo di tasse, poi in aeroporto vi sarà restituita la tassa pagata.

Il matrimonio a Mauritius
Per i non residenti, è possibile sposarsi a Mauritius a patto che le pubblicazioni vengano affisse almeno un giorno prima delle nozze.
I futuri sposi devono fare domanda al Central Civil Status Office per un certificato che attesti la loro non cittadinanza e non residenza a Mauritius. Questa domanda va inoltrata al CCSO (settimo piano, Immeuble Emmanuel Anquetil, Port Luis) almeno 15 giorni prima della data del matrimonio, insieme alla seguente documentazione: a) fotocopie dell’atto di nascita di ognuno dei due sposi, redatte in inglese o francese; b) 2 fotocopie delle prime tre pagine del passaporto di ognuno dei due sposi; c) ogni altro documento relativo a divorzio, stato di vedovanza o cambiamento di nome.
All’arrivo a Mauritius, le parti si recheranno presso il responsabile del Civil Status Office con i loro documenti originali ed i passaporti. Dopo la verifica di questi, verrà rilasciato loro il certificato di non residenza e non cittadinanza. Una volta giunti nella località dove alloggeranno, le parti si recheranno presso l’ufficiale del Civil Status Office e produrranno il suddetto certificato per le pubblicazioni del matrimonio che sarà celebrato il giorno seguente. Le nozze potranno essere celebrate in un ufficio o in un qualsiasi luogo privato di gradimento della coppia (es. un hotel).
Per maggiori informazioni rivolgersi a:
Consolato Mauriziano in Italia – Via G.B. Morgagni, 6 – 00161 Roma Tel. 06.44245652, oppure Consolato d’Italia a Mauritius P.O. Box 441 – 5 President John Kennedy Street, Port Luis Tel. +230 2077845/4.
Se si desidera celebrare un matrimonio cattolico, le informazioni possono essere richieste al proprio agente di viaggi oppure direttamente all’Arcivescovado di Port Luis (Monseigneur Gonin Street, Port Luis Tel. +230 208 3068); occorre presentare i certificati di battesimo e di cresima redatti in inglese o francese.


Viaggio di Nozze a Mauritius>
Da Sapere>
Approfondimenti>


 

WEDDING PLANNER ONLINE
Organizza il matrimonio in modo perfetto >>
EVENTI E FIERE
Tutte le fiere per il matrimonio >>
INSERISCI LA TUA AZIENDA
Inserisci la tua azienda, scopri i vantaggi >>
RISPONDE L'ESPERTO
Consigli per i documenti ? Il galateo ? Contattaci >>

 
 

 

 

SposiPerSempre.it - English Version
designed by
OriosCommunication

P.I. 08420961008