Il Matrimonio nell’Antico Egitto e Antica Roma

Pillole di storia sul Matrimonio e l’abito da sposa nell’antico Egitto e antica Roma.

Matrimonio nell'Antico Egitto e Antica Roma

Matrimonio Antico Egitto

Presso gli Antichi Egizi donne e uomini godevano di una relativa parità nel matrimonio; è stata l’unica civiltà a favorire e permettere i rapporti tra consanguinei. La sposa egizia indossava una “tunica” di sottile strato di lino finissimo, trasparente, con acconciature o parrucche dai vari ornamenti con bende dorate, fermagli, cerchi d’oro, fiori.

Matrimonio Antica Roma

Nell’antica Roma il matrimonio è visto come una sorta di promozione sociale per passare da una casta all’altra, valido anche per l’uomo. I matrimoni vengono combinati quando gli sposi sono ancora bambini. L’abito della sposa é di colore bianco, simbolo della sua verginità, chiusa da un nodo di Ercole che doveva essere sciolto soltanto dallo sposo.

Altro accessorio molto importante era il “velo”, che veniva tolto il giorno dopo la consumazione del matrimonio ed era di colore giallo zafferano, a simboleggiare il fuoco di Vesta, la dea che proteggeva il focolare domestico.

Sui capelli, pettinati con sei trecce in onore delle vergini vestali, si posava una corona formata da gigli, grano, rosmarino e mirto (simboli di purezza, fertilità, virilità maschile e lunga vita).


Condividi questa pagina