DOVE TI SPOSI ?
Cerca i servizi nella tua regione.


Argomenti
INDICE
Inviti
Bomboniere
Regali
Cerimonia
Anniversari
Documenti
Impianto termico
Edilizia
Richieste
Invia la tua domanda
RUBRICHE
Guida
Documenti
Chiesa
Soldi
Domande
Eventi
Medicina&Salute
Offerte e promozioni
Meteo Sposi
Guinnes del matrimonio
SposiPerSempre
 
DOMANDE E RISPOSTE
Le e-mail pervenute in redazione sono pubblicate in questa rubrica rispettando l'anonimato

Testimone atea
Vorrei farvi una domanda alla quale non ho trovato risposta....come testimone di nozze in una celebrazione in chiesa, ci sono problemi per la validità del matrimonio, se sono atea? Grazie in anticipo e buone feste Manu

Cara Manu,
l'unico matrimonio 'valido' per la legge italiana è quello civile, in quanto produttivo degli “effetti civili”, quindi le tua scelta religiosa non ne compromette la validità. Per la chiesa cattolica è necessario aver conseguito tutti i sacramenti (battesimo, comunione e cresima), se li hai ricevuti dal punto di vista formale possono non esserci problemi per il parroco che celebrerà il matrimonio.
Ma il vero problema è di carattere etico. Ti chiedo: è importante per te avere un ruolo in questo evento pur in contrasto con le tue posizioni religiose?

Sposarsi durante la Quaresima
Gentili Signori,vorrei porVi una domanda. Qualcuno mi ha detto che non ci si può sposare durante la Quaresima. Vi risulta vero? O comunque vi sono periodi dell'anno in cui dal punto di vista religioso non ci si può sposare?
Grazie per la Vostra attenzione! Marco.

Caro Marco,
la cerimonia nuziale è consentita nell'arco dell'intero anno, anche se la Chiesa consiglia di non sposarsi nei periodi di Penitenza, e cioè durante la Quaresima e nel periodo di Avvento precedente il Natale. Ciò rimane, per l'appunto, solo un consiglio derivante dalle caratteristiche particolari di questi tempi liturgici. A te la scelta.

Cerimonia Rito civile - Scambio delle fedi nel rito civile
Buongiorno, mi chiamo Chiara e vorrei sapere se le fedi nuziali sono necessarie anche nel rito civile. Io e il mio ragazzo ci sposeremo a maggio e avremmo intenzione di sposarci in chiesa solo tra qualche anno. Come dobbiamo comportarci riguardo alle fedi?

Cara amica,
le fedi sono un simbolo religioso e non sono necessarie per la cerimonia con rito civile. In Comune ciò che conta è la dichiarazione degli sposi di voler contrarre matrimonio e la scelta del regime patrimoniale. Saluti

Genitori divorziati
I genitori dello sposo, alla data del matrimonio, saranno separati da poco più di un anno e i rapporti tra di loro sono conflittuali. Lo sposo desidererebbe che almeno alla cerimonia (religiosa) il padre partecipasse.
Come ci si può comportare in questo caso per non urtare i sentimenti di nessuno?? Grazie

E' giusto che
vengano rispettati i sentimenti dello sposo. Se per lo sposo è importante la presenza del padre alla cerimonia è bene che nessuno si opponga e che anzi, almeno per quel giorno, mantenga un atteggiamento consensuale e lasci indietro i rancori permettendo di trascorrere serenamente quei momenti di festa. Chiedere anche un aiuto al sacerdote non è sbagliato, affinché cerchi di coinvolgere nel giusto modo i genitori separati. Almeno per qualche ora.

 

 


WEDDING PLANNER ONLINE
Organizza il matrimonio in modo perfetto >>
EVENTI E FIERE
Tutte le fiere per il matrimonio >>
INSERISCI LA TUA AZIENDA
Inserisci la tua azienda, scopri i vantaggi >>
RISPONDE L'ESPERTO
Consigli per i documenti ? Il galateo ? Contattaci >>
Sposipersempre Store


Prestiti personali On line:
gratis il calcolo del prestito.>>
Prestiti Garantiti
Confronta gratis i migliori Mutui Online e scegli il Mutuo più conveniente.>>
 

 

 

SposiPerSempre.it - English Version
designed by
OriosCommunication

P.I. 08420961008